Filosofia del ricordo

Ricordare è, letteralmente, riportare al cuore (dal latino cor, cordis). Ma che cosa si riporta al cuore? O ciò che ci ha ferito profondamente, lasciando sul cuore una cicatrice, o ciò che ci ha reso così felici tanto da lasciare una traccia di quella felicità nel cuore stesso. In ogni caso, noi ricordiamo soprattutto emozioni, perché sia il primo sia il secondo caso sono mediati dalle emozioni.
E ricordare non è già e sempre un emozionarsi?
E così vale per il rimembrare, che cos’è il rimembrare se non il riportare alle membra, ossia il riportare al corpo? Sul corpo restano impressi i ricordi come fossero tatuaggi – tatuaggi mai del tutto indelebili tuttavia, perché i ricordi, proprio come il corpo, invecchiano…

Annunci

4 thoughts on “Filosofia del ricordo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...