Butta via!

Amate il silenzio prima delle parole, perché è fra i sospiri del silenzio che sorge il respiro dell’amore” – questo si era sempre detto. Poi d’un tratto: il nulla, il rovescio, il cambio di direzione. Era svanito tutto e lui stesso svanito col tutto (non è forse questa l’essenza del nichilismo?). La verità è che se non c’è qualcuno che ti salva, sei destinato a sprofondare sempre più giù, sempre più. Ma è un “più” che non appaga, che non aggiunge nulla, è un’addizione che non aggiunge ma sottrae – questa è la matematica della vita. E così, ridotto allo zero, si rintanava nei fogli di carta, nelle penne, nei libri, fingendo di trovare un senso alla sua ultima gioia: la fantasia. Amava fantasticare e, potremmo ben dire quindi, era un uomo fantastico. Ma il fantastico resta sempre lontano dal vero. A rigore, non era un vero uomo, era appunto un uomo fantastico che aveva buttato via la realtà ed aveva preferito la finzione.

Butta via, butta via queste catene, vattene docile e taciturno, capta le onde che ti condurranno all’isola che vuoi per te. Butta via, butta via anche l’ennesima catena: l’isola che tu sei diventato, l’isola che tu sei.

Annunci

9 thoughts on “Butta via!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...