Filosofia dell’emozione

‘Emozione’ non vuol dire già qualcosa del suo significato? Emozionarsi non è una ‘emo-zione’, ossia una ‘emo-azione’?
Non giriamoci intorno: emozione è movimento del sangue! Ed è movimento agitato, perché le emozioni ci agitano, ci smuovono, ci trascinano lungo un sentiero pericoloso — e ci feriscono, anche le emozioni più belle, feriscono più di un coltello. Perché? Perché il movimento del sangue non deve essere necessariamente regolare, nelle vene e nelle arterie, ma può anche essere ‘perdita di sangue’. E se le emo-zioni sono questo, allora sono anche sanguinamento, sono anche pura crisi emorragica! E c’è chi dice: “Ma io voglio continuare! Voglio continuare a morire dissanguato!” e costui avrebbe tutto il nostro rispetto, perché le emozioni non fanno arrivare (non a caso) il sangue al cervello. Le emozioni privano la ragione di sangue-carburante ed è così che giocano sporco, è così che vincono sempre sulla logica. Le tagliano i viveri, quei pochissimi viveri che bastano alla razionalità devono ora sfamare l’emozione che ti fa battere il cuore; quel cuore che batte e che lancia il sangue lì, proprio lì dove deve arrivare, lì dove deve riscaldare — perché l’emozione è anche questo: calore, fuoco.
Le emozioni sono il nostro vero — sono il tuo sangue.


Panchina a San Gregorio Magno.
∃x(φ) 
Annunci

26 thoughts on “Filosofia dell’emozione

  1. Forse è la perdita del significato delle emozioni il vero problema, cioè tendiamo a vivere le emozioni come uno sballo, mentre non andiamo a fondo del loro vero significato . La ragione può scoprire che l’emozione è importante per la nostra vera umanità perché apre ai grandi desideri della persona.ciao e un abbraccio

    Liked by 1 persona

    1. Giustissimo. La ragione può scoprire tante cose, forse può addirittura aiutarci a comprendere meglio il significato ed il senso delle emozioni (non può comprenderne l’esperienza tuttavia). 🙂

      Mi piace

  2. …paura, rabbia, gioia, attesa, sorpresa, gelosia, felicità, sono emozioni differenti la cui intensità è sempre in relazione all’evoluzione educativa di ognuno di noi, dove la sensibilità ne misura l’intensità come l’egoismo ne misura l’indifferenza.
    Molto bello ciò che hai scritto…..ma anche il modo con cui l’hai trasmesso a noi, bravo!!

    Buona domenica…

    Liked by 2 people

  3. Mi hai ricordato, in un punto, la prosa del mio scrittore preferito. No, non ti dico chi è, ma complimenti, perché mi piace molto come scrivi. Un giorno dovresti compilare una mappa delle panchine dove ti vengono fuori questi pensieri: ne proverei volentieri qualcuna. Continua così e leggerò.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...