17 thoughts on ““Assaggiami”

  1. Forse é una coscienza di sé che l’amore introduce, non sappiamo di essere mancanza fino a quando l’amore non si affaccia con tutta la sua potenza e profondità e anche introduce la coscienza della sua irrimediabile incompletezza, cioè come se non riuscisse a possederlo del tutto e totalmente , per questo vuole mangiarsalo….Mi piace la definizione di Roth, nasce una ferita incolmabile o perlomeno da soli..

    Liked by 1 persona

  2. Io personalmente trovo carino l’immagine che c’hai passato però non capisco il collegamento con quella poesia che è molto brutta, per me chiaramente. Perché credo che sia totalmente assurdo ritenersi completi prima di incontrare la propria controparte femminile. Comunque il racconto carino 😀

    Liked by 1 persona

    1. Assaggiando l’altro, te ne prendi una parte. Così come l’altro, assaggiando te, se ne prende un’altra. Qui sta il dividersi e il non essere completi collegati a ciò che recita l’immagine.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...