Persone che mancano, persone mancate

«Ricordati, ti prego, ricordati di noi. Ricordati di me». È così che dovrebbe risuonare un addio, ma non è mai così, non lo è mai perché gli umori non sono mai alla stessa altezza. C’è chi in sottofondo, dove non ascolta nessuno, provava e continua a provare rancore e chi, invece, ancora ad alta voce sarebbe capace di dire: «Ti voglio bene, ancora!». Io sono sempre stato questo secondo tipo di persona — di persona mancata! È difficile essere me? Non lo so. E se nemmeno io posseggo una risposta ad una tale domanda, chi potrebbe mai averla per me?
— Sì, è difficile sopportare la mancanza, ma ancor più difficile è sapere che manchi. Che manchi a qualcuno. Perché, in fondo, un po’ colpevole ti senti. Indirettamente, ti sembra ugualmente di ferire l’altro —
Ma forse è così che doveva accadere. Perché i veri adii non sono tra persone che non si sono mai appartenute. I veri addii sono tra persone che si mancano. E continueranno a mancarsi. — E allora qual è il senso dell’addio?! Dov’è il tuo addio?! Esiste un addio?! Adesso, un addio non c’è.


Giorno: uno qualsiasi d’agosto. Orario: quasi l’alba.
Luogo: Panchina davanti al porto.
∃x(φ)

Annunci

44 thoughts on “Persone che mancano, persone mancate

  1. Gli addii sono ingiusti.
    e chi mi ha detto conserverò un ottimo ricordo di te è stato ancora più ingiusto e crudele.
    Personalmente non voglio essere ricordata da chi mi dice addio.
    I morti si ricordano.
    I vivi si amano o si odiano, o comunque si vivono in un qualche modo.
    l’addio è un lutto.

    Liked by 4 people

      1. Il far finta che una persona sia morta, non implica che ciò che di bello sia stato passato con quella persona diventi brutto. Possiamo ricordare quei momenti dolci, pur sapendo che non verranno più vissuti. Non vedo dove sia la cattiveria 😓

        Liked by 1 persona

      2. Io credo che diciamo addio fingendo che quella parola metta fine ad un sentimento che ancora esiste o che già non esisteva da tempo. Dire addio è trovare un alibi ad una situazione che per un motivo o per un altro non va più.
        Cmq post bellissimo il tuo. Mi è piaciuto particolarmente complimenti davvero! 🙂

        Liked by 1 persona

  2. i “saggi” dicono che
    – nulla finisce, tutto si trasforma
    ed è così che un addio si trasforma in un ricordo.
    in fondo cos’è una mancanza se non il ricordo di ciò che si è vissuto, in piccolo o in grande?
    e se provassimo ad analizzare ciò che ci manca veramente di quel vissuto? forse scopriremo che ci mancano sentimenti, attenzioni, Calori, profumi, ecc.. che potremmo trovare (magari addirittura aplificati) in altre persone, pur conservando caramente il ricordo di un altro vissuto.
    Va beh, come al, solito ho fatto un rebelot, forse, pardennez Moi ^_^

    Liked by 2 people

      1. sede boom! vuoi dire che son capace di riflettere anche se son morta di sonno?! 😂😂😂😂
        scherzi a parte… grazie, ekpi’ ^_^ , anche per i tuoi spunti di riflessione sempre ben centrati.
        Buonanotte 🌙

        Mi piace

  3. Un addio dovrebbe significare “abbiamo fatto un pezzo di strada insieme, adesso ognuno continuerà in un altro modo, ma quel pezzo resta”. In quel senso credo che idealmente ricordare non dovrebbe essere un’offesa né una cattiveria, ma solo quello che davvero succede. Se una cosa finisce non significa che non ci sia mai stata, e certamente non si dimenticano le persone che sono state importanti in un certo periodo della vita. Però spesso un addio lascia strascichi di dolore e rabbia, le due cose magari si mescolano, ci si sente abbandonati, o si vuole cercare una responsabilità per un “fallimento”, mentre a volte non c’è nessun “fallimento”, solo che continuare la strada insieme non è più possibile. E’ bella la tua riflessione, i veri addii sono tra persone che si sono appartenute, che si mancano. Ma forse è proprio da questa mancanza che nasce la ferita, e anche la rabbia che le impedisce di rimarginarsi…

    Liked by 3 people

  4. «Ricordati, ti prego, ricordati di noi. Ricordati di me». Sembrerà strano ma, e certamente tu lo sai, noi esseri umani non dimentichiamo mai davvero qualcosa. La mettiamo solo da parte, in una scatole. Non dimentichiamo mai davvero qualcuno, semplicemente smettiamo di pensarci

    Liked by 2 people

  5. Tutti gli addii ho compiuto.
    Tante partenze
    mi hanno formato fino dall’infanzia.

    Ma torno ancora, ricomincio,
    nel mio ritorno si libera lo sguardo.

    Mi resta solo da colmarlo
    e quella gioia impenitente
    d’avere amato cose somiglianti
    a quelle assenze che ci fanno agire.

    (Rainer Maria Rilke)

    Liked by 2 people

  6. L’addio più brutto è quello ad una persona con la quale pensavi di aver fatto un pezzo di strada, mentre in realtà eri solo. Un addio con la consapevolezza che quella persona non serberà alcun ricordo di te, alcuna mancanza. A senso unico…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...