Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te.

F. Nietzsche, Al di là del bene e del male, aforisma 146.

Forse è vero, forse è quel che è successo a me. Sono diventato un mostro, ciò che ero non lo so più, ma so che cosa sono diventato e che cosa sto diventando: un abisso. Un abisso è quello che sto scavando in me stesso e questo blog è l’abisso che risucchierà me – risucchierà anche te?

Non c’è, credo, altro da dire, eccetto questo: la mostruosità è la più bella sfortuna in cui ci si possa imbattere, perché ciò che è mostruoso è anche e soprattutto acuto, profondo, speciale, diverso,  curioso.